Ora i soccorritori valicano i confini cantonali

Ecco CH Responder, la prima applicazione nazionale per i first responder

Basta una notifica push per salvare la vita a una persona che sta avendo un arresto cardiaco. Lo sanno bene gli oltre tremila soccorritori che in Ticino sono sempre pronti a intervenire in caso di necessità grazie a Momentum, un’app sviluppata da DOS Group con il partner Fondazione Ticino Cuore. E che nel frattempo viene utilizzata in tredici cantoni.
Ma se attualmente si tratta di una piattaforma cantonale, i cosiddetti first responder (comuni cittadini ma anche personale di enti di soccorso) stanno per varcare i confini. E lo potranno fare con CH Responder, una nuova applicazione che permetterà di allertare i primi soccorritori di tutti i cantoni facenti parte del progetto nazionale. Anche al di fuori del cantone di appartenenza. Si parte con Berna e Soletta.
«Grazie a questo sviluppo – si legge in una nota di DOS Group – i first responder cantonali e nazionali, insieme, potranno in modo significativo aumentare la possibilità di sopravvivenza su tutto il territorio svizzero». Ricordiamo che soltanto in Ticino dal 2005 al 2018, con la rete di first responder il tasso di sopravvivenza del paziente con un arresto cardiaco è passato dal 25 al 60%.

Fonte: https://www.tio.ch
Le foto presenti sul sito sono state in larga parte reperite su Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo all’indirizzo e-mail admin@soccorritori.ch, lo Staff provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento