Aids: dopo il trapianto di midollo altri 2 pazienti liberi dall’Hiv

L’annuncio, ad un simposio a Sydney, ha preceduto di poche ore l’apertura a Melbourne della Conferenza Internazionale sull’Aids SYDNEY – Due australiani con Hiv e malati di cancro hanno ricevuto il trapianto del midollo spinale, che non solo li ha liberati dal cancro, ma ha anche sradicato il virus dell’Aids …

Caldo afoso: i consigli

Le estati, lunghe o brevi che siano, sono sempre più caratterizzate da temperature in continua crescita, che ci preparano ad un clima sempre più torrido in questa stagione, come affermato anche dai climatologi, soprattutto a causa del riscaldamento globale. Quest’anno abbiamo già avuto le prime avvisaglie durante la seconda settimana di …

Formazione soccorritori professionali – Canton Ticino

Definizione della professione Le attività del soccorritore diplomato comprendono un ampio spettro di compiti nell’ambito delle prestazioni sanitarie preospedaliere. Egli opera all’interno di una struttura sanitaria attiva nell’ambito del soccorso preospedaliero, offrendo un’assistenza che si contraddistingue per la sua qualità. L’erogazione di un’assistenza di qualità si caratterizza nella risposta fornita …

Si sente male durante la partita di tennis. Vivo grazie al defibrillatore

BUSTO ARSIZIO – Martedì pomeriggio, un uomo di 68 anni si è sentito male mentre giocava a tennis in via dei Sassi a Busto Arsizio. Lo sportivo ha avuto un arresto cardiaco ed è caduto a terra. Per sua fortuna, i campi da tennis comunali sono dotati di un defibrillatore, quindi lo stesso personale del …

Diagnosi Alzheimer 20 anni prima dei sintomi osservando l’occhio

I ricercatori hanno individuato le tracce del morbo grazie a una spezia Una semplice ecografia oculare potrà identificare se una persona soffrirà del morbo di Alzheimer, anche vent’anni prima della comparsa dei sintomi grazie all’ausilio della curcumina. In una sperimentazione condotta in Australia dall’Ente nazionale di ricerca Csiro e dall’Università Edith …

Alzheimer: un caso su tre prevenibile con stili vita corretti

Un caso di Alzheimer su tre nel mondo è prevenibile modificando i propri stili di vita, cominciando con la pratica di sport e smettendo di fumare. Oltre a sedentarietà e fumo, gli altri principali fattori di rischio legati alla demenza senile sono il diabete, l’ipertensione, l’obesità, la depressione e lo …