Schumi, s’indaga sull’ambulanza

Il documento incriminato sarebbe stato fotografato durante il trasporto da Grenoble a Losanna

GRENOBLE/LAUSANNE – Si spostano in territorio elvetico gli occhi dell’inchiesta sul caso-Schumacher. Inizialmente concentrate sull’ospedale universitario di Grenoble, in Francia, le indagini circa il furto del referto medico riguardante le condizioni dell’ex pilota tedesco  si sono in effetti focalizzate altrove. A renderlo noto è il procuratore della Repubblica di Grenoble Jean-Yves Coquillat che, intervistato dal SonntagsBlick, ha fatto luce su due aspetti cruciali della vicenda: la tipologia di documento in possesso del malintenzionato – il cui pseudonimo sembra essere “Kagemuscha” (vd suggeriti) –, e il luogo e le circostanze che avrebbero permesso al ladro di agire.

Secondo il magistrato i documenti sottratti corrispondo in realtà a una lettera di un medico. Lettera che sarebbe stata presente durante il trasporto in ambulanza di Schumi da Grenoble alCHUV di Losanna. Coquillat crede che proprio durante il tragitto dalla Francia alla Svizzera il documento in questione sia stato fotografato.

In questo senso è dunque stato sentito il servizio di soccorso dell’Alto Vallese, responsabile del trasporto di Schumacher verso il canton Vaud. Il suo direttore Bruno Zerzuben ha però indicato che non verrà più presa nessuna posizione pubblica in merito al caso dell’ex campione tedesco.

 

Fonte: http://www.cdt.ch//

 

Print Friendly, PDF & Email