LUCAS RCP

LUCAS – Al tuo fianco per salvare vite Per garantire un adeguato supporto cardiocircolatorio ai pazienti colpiti da arresto cardiaco, in attesa del ripristino delle funzionalità cardiache, è necessario eseguire compressioni toraciche efficaci e costanti nel tempo. Il LUCAS è un dispositivo meccanico per compressione toracica facile da usare, che …

Arresto cardiaco improvviso, molti i sintomi ‘premonitori’

Oltre il 50% dei sopravvissuti aveva avuto ‘avvisaglie’ il mese prima LUGANO – L’arresto cardiaco improvviso non è poi così improvviso, nel senso che oltre la metà di coloro che ne sono interessati ha “sintomi premonitori” già a partire da un mese prima che l’evento si verifichi: da mancanza di …

Lo shock anafilattico: vademecum per l’operatore d’emergenza

FISIOPATOLOGIA E SINTOMATOLOGIA Lo shock anafilattico costituisce la più grave espressione clinica di una reazione anafilattica-anafilattoide ed è caratterizzato essenzialmente da ipotensione e difficoltà respiratoria. Il meccanismo fisiopatologico alla base delle manifestazioni cliniche è analogo sia che si tratti d una vera reazione allergica, mediata da anticorpi IgE, che di …

Troppe aggressioni: occorre tutelare i soccorritori delle ambulanze

Un assalto all’ambulanza da parte di alcuni uomini armati. È la brutta esperienza vissuta lunedì scorso, 31 dicembre, dall’equipaggio di un’ambulanza di soccorso dell’Anpas intervenuta nell’incidente che, pochi minuti prima, aveva riguardato un’auto con a bordo alcuni Rom sulla Torino Venezia all’altezza del casello di Agrate. Coinvolti nello speronamento madre …

Autostrada – Comportamento nel congestionamento

Comportamenti scorretti In uno studio l’università di Colonia ha creato artificialmente una coda fantasma. L’esperimento ha evidenziato tre comportamenti scorretti dei conducenti: • distanza insufficiente tra i veicoli che può provocare una frenata improvvisa di una vettura e, conseguentemente, di quelle che la seguono • velocità eccessiva con conseguenti frenate …

ANTIBUFALA: METTI ICE IN MEMORIA SUL TELEFONINO, I SOCCORRITORI LO USERANNO PER AVVISARE I TUOI CARI

Sta imperversando un suggerimento che secondo i suoi promotori dovrebbe facilitare i soccorritori nelle situazioni d’emergenza: memorizzare nella rubrica del cellulare, sotto l’abbreviazione standard ICE (sta per In Case of Emergency), il numero della persona che desideriamo sia informata se siamo coinvolti in un incidente o in altre emergenze.